home › intorno a noi: arte

Itinerari d'arte


Todi -Umbria
TODI
Todi è situata su un colle dominante la confluenza del torrente Naia nel fiume Tevere, al centro di un suggestivo scenario collinare. Il cuore di Todi è Piazza del Popolo, splendido spazio rettangolare in cui sono situati i palazzi simbolo della vita spirituale e civile della municipalità. Il Duomo, consacrato alla Madonna della SS. Annunziata, il Palazzo dei Priori, di aspetto tipicamente medievale, il Palazzo del Capitano del Popolo, in stile gotico italiano. Il primo grande edificio che si presenta arrivando in città è la chiesa Santa Maria della Consolazione, iniziata nel 1508 ed ultimata nel 1606, probabilmente su progetto del Bramante. Salendo in città si arriva a piazza della Repubblica dove sorge la chiesa di San Fortunato, costruzione gotica ultimata nella seconda metà del 1400. La chiesa dedicata al patrono della città, custodisce la cripta dove è sepolto Jacopone da Todi, il poeta religioso più rappresentativo del Duecento. Di suggestiva bellezza, Todi è stata definita la città più vivibile al mondo secondo uno studio di accreditati architetti americani di fama mondiale.

Perugia -Umbria
DA TODI A PERUGIA
Da Todi si prosegue sulla superstrada E45, in direzione Perugia. Merita una sosta Monte Castello di Vibio (uscita successiva), cittadina famosa per il teatro più piccolo del mondo. Inaugurato nel 1808 il Teatro della Concordia è veramente un teatro a misura di luogo, 99 posti tra i palchi e la platea realizzati completamente in legno. La rarità sta nelle dimensioni dei tre spazi: l'atrio, la sala e la scena ben equilibrati tra di loro, il tutto per esaltare la cassa di risonanza, il teatro offre infatti una acustica molto interessante. Proseguendo sulla E45 si giunge a Perugia. Città d'arte e di cultura ha una ricca storia che risale ad epoche antichissime. Centro artistico della città è la magnifica piazza IV Novembre dove si fronteggiano il Palazzo dei Priori (costudisce all'interno la Galleria Nazionale dell'Umbria che contiene la maggiore raccolta di opere di artisti legati all'Umbria), la Cattedrale e la Fontana Maggiore. Le numerose chiese, gli edifici pubblici, i musei, rendono il capoluogo umbro una delle più belle città del nostro paese. Dalle sue murature etrusche, alle pietre medievali, ai marmi di Agostino di Duccio, agli affreschi del Perugino, agli edifici cinquecenteschi della Perugia pontificia, qui si può cogliere la vitalità di quasi tutto il corso dell'arte italiana e dell'incredibile maestria del modellare l'ambiente urbano.

Orvieto -Umbria
DA TODI A ORVIETO
Da Todi si prosegue sulla Ss448 in direzione Orvieto. In località Ponte proseguire sulla Ss205.
In simbiosi con la rupe di tufo su cui è costruita, Orvieto è un esempio eccezionale di integrazione tra natura e opera dell'uomo. Visitare la città di Orvieto è come attraversare la storia poichè si ritrovano concentrate in uno spazio fisico precostituito, le tracce di ogni epoca, per quasi tre millenni. Oltre al Duomo, capolavoro dell'arte gotica italiana, sono da visitare il Pozzo di San Patrizio costruito nel '500 su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane. Il Palazzo del Popolo, costruito intorno al 1157 è in stile romanico-gotico. Il Palazzo dei Sette è una costruzione del XIII secolo di una delle Magistrature più importanti della città. Il Palazzo Comunale fu edificato nel periodo dell'istituzione del Libero Comune, sottoposto nel tardo '500 ad un radicale restauro ad opera di Ippolito Scalza. Numerosissimi altri edifici e monumenti, rendono questa città unica al mondo.

Montefalco - Umbria
TODI - MONTEFALCO - BEVAGNA - FOLIGNO
Da Todi si prosegue sulla Ss 448 in direzione Foligno.
Prima tappa di questo itinerario è Montefalco, cittadina annoverata tra i borghi più belli d'italia. Per la sua splendida posizione panoramica dominante le pianure del Topino e del Clitunno, Montefalco viene denominata "ringhiera dell'Umbria". Nel centro storico, che conserva intatto l'impianto medievale, è di notevole interesse la Pinacoteca di S. Francesco che custodisce opere pittoriche che vanno dal XlIl al XVII secolo; di particolare pregio gli affreschi di Benozzo Gozzoli nell'abside centrale; inoltre, opere di Nicolò Alunno, Mezzastris, Melanzio, Tiberio d'Assisi e il Presepe del Perugino.
Bevagna - L'aspetto predominante di Bevagna è quello di una città medievale annoverata tra i Borghi più belli d'Italia. Nel centro storico numerosi monumenti e chiese, teatri e palazzi. Importanti le vestigia di epoca romana: i resti di ambulacri del tempio, resti del teatro e un mosaico in prossimità di Porta Guelfa. La piazza Filippo Silvestri, una delle più belle piazze umbre, riunisce importanti monumenti: la chiesa di San Michele Arcangelo, il Palazzo dei Consoli, la chiesa di S. Silvestro.
Foligno - Posta al margine sud orientale della Valle Umbra, Foligno è una delle pochissime città umbre ad essere collocate in pianura. Nel XV secolo la città divenne molto famosa per le sue stamperie: qui venne infatti realizzata, l'11 aprile 1472, la prima copia stampata della Divina Commedia. Il Palazzo Trinci, iniziato nel 1389 ed ultimato nel 1407, con il maestoso ciclo pittorico di Gentile da Fabriano, ospita la Pinacoteca. Da non perdere Palazzo Deli e Palazzo Barnabò in stile neoclassico che, insieme alle case trecentesche caratterizzano il centro storico di Foligno.



idee di viaggio



Umbria insolita



visualizza i luoghi degli itinerari con GOOGLE MAPS